• Questo topic ha 1 risposta, 2 partecipanti ed è stato aggiornato l'ultima volta 11 anni fa da oreste954.
Stai visualizzando 2 post - dal 1 a 2 (di 2 totali)
  • Autore
    Post
  • #6151
    oreste954
    Membro
      Up
      0
      Down
      ::

      Ciao a tutti. Mio padre è stato dimesso dall’ospedale dopo tre settimane. Era stato ricoverato per infezione alla evie urinarie dimostratosi poi calcinoma alla prostata. Ha 84 anni e lo stanno curando con antitumorali “Casodex”. nel contempo prendeva “Cumadin” con il quale oramai conviveva da circa 15 anni. Ad un tratto dopo tre settimane il Cumadin è scomparso a favore di Ticlopidina. Mi domando e domando a Voi più esperti. E’ giusta questa inversione di terapia. RingarndoVi saluto e grazie

      #3932
      carter
      Moderatore
        Up
        0
        Down
        ::

        Evidentemente i sanitari che hanno in cura tuo padre hanno ritenuto opportuno continuargli la “fluidificazione” del sangue con prodotti antiaggreganti (ticlopidina) anzichè anticoagulanti (warfarin), decisione condivisibile se non sussistono reali e gravi pericoli di trombosi cerebrale, cardiaca o polmonare.

        Ciao!

      Stai visualizzando 2 post - dal 1 a 2 (di 2 totali)
      • Devi essere connesso per rispondere a questo topic.