Stai visualizzando 4 post - dal 1 a 4 (di 4 totali)
  • Autore
    Post
  • #7493
    cyber
    Membro
      Up
      0
      Down
      ::

      Egr. Dottore Buongiorno
      Ho 49 anni; da circa 4 anni oramai convivo con catetere vescicale a dimora (attualmente utilizzo catetere antibatterico in lattice Foley ch.14).
      La manovra di sostituzione avviene ogni 45 gg.(premetto che a causa delle mie condizioni fisiche tale procedura viene eseguita in sedazione per evitare stati dolorosi durante l’inserimento).
      L’unica terapia anti-infiammatoria che seguo è l’assunzione di 1 cpr. di Keraflox 600mg circa 12 h. prima dell’intervento e in seguito al primo accenno di fastido (colonizzato da pseudomonas aer.) assumo 40 gc. di tintura madre (uva ursi) al bisogno.
      Al fine di prevenire l’insorgenza di eventuali patologie quali accertamenti sarebbe opportuno programmare alla luce delle attuali condizioni !?
      I lavaggi vescicali di gentalyn sono consigliati e con quale periodicità?
      Il catetere vescicale per quanto tempo è possibile mantenerlo senza complicazioni?
      Ringraziandola per la sua cortesia porgo distinti saluti

      #14296
      anonymous
      Membro
        Up
        0
        Down
        ::

        La complicanza più frequente del catetere a permanenza sono, ovviamente, le infezioni vescicali (cistiti). La prevenzione e la terapia delle infezioni urinarie è sempre basata su antibiotici. Se riesci ad avvertire i primi sintomi, secondo il mio parre la cosa migiore è evitare la prevenzione (che consisterebbe comunque nella somministrazione di antibiotici) ed inizierei la terapia ai primi sintomi di infezione, alternando a rotazione diversi tipi di antibiotici.

        Ciao!

        #3845
        sanmag
        Amministratore del forum
          Up
          0
          Down
          ::
          #14297
          cyber
          Membro
            Up
            0
            Down
            ::

            Gent.mo Dottore
            Buongiorno
            Innanzitutto la ringrazio per la sua cortesia.
            Ritornando alla mia domanda potrei sapere per quanto tempo potrò tenere il catetere ed eventualmente quale effetto collaterale potrei accusare a causa della lunga permanenza?
            Grazie ancora

          Stai visualizzando 4 post - dal 1 a 4 (di 4 totali)
          • Devi essere connesso per rispondere a questo topic.